Tecniche di monitoraggio e analisi ambientale con sistemi aerei a pilotaggio remoto

Corso "TECNICHE DI MONITORAGGIO E ANALISI AMBIENTALE CON SISTEMI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO" Dopo il successo della prima edizione, parte la seconda edizione del corso "TECNICHE DI MONITORAGGIO E ANALISI AMBIENTALE CON SISTEMI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO" che si inserisce all'interno di un contesto innovativo, afferente ad un settore dove negli ultimi anni sono stati effettuati notevoli sviluppi tecnologici. Allo stato attuale uno dei sistemi tecnologicamente più avanzato per il telerilevamento e l'analisi dei dati ambientali, è rappresentato dal SAPR (o APR, Sistema Aereo a Pilotaggio Remoto), il quale è un sistema robotico aereo, intelligente ed autonomo, pilotato da postazione remota, che acquisisce e trasmette informazioni sensoristiche a terra, le quali vengono rielaborate in base alle esigenze dell'utente. Le attività formative previste nell'ambito di questo progetto mirano a formare tecnici con solide competenze nell'ambito ambientale prevedendo nel contempo anche delle competenze di tipo aeronautico: entrambe sono necessarie per permettere di lavorare, sia in aziende di fornitura di servizi con l'utilizzo di APR che in aziende di progettazione e costruzione di APR, rappresentate talvolta dalla stessa unità organizzativa. Le competenze "ambientali" permettono di essere in grado di utilizzare i principali sensori e camere presenti sul sistema aereo, capacità di analisi e interpretazione dei dati ottenuti nonché un quadro dei principali vincoli normativi che disciplinano la materia ambientale. Le competenze "aeronautiche" forniscono conoscenze tecniche e operative di pilotaggio e manutenzione dell'APR, nonché del quadro della normativa aeronautica al fine di compiere operazioni aeree in sicurezza. La figura professionale in oggetto è richiesta non solo a livello regionale e nazionale ma anche a livello europeo, in quanto stime della Commissione UE affermano che nei prossimi 10 anni gli APR rappresenteranno il 10% del mercato dell'aviazione, con un giro di affari pari a 15 miliardi di euro l'anno. (fonte: sito web europa.eu sezione press release database.) Il profilo in oggetto quindi è tarato sulle necessità che il mercato dei velivoli APR richiede ora e nei prossimi anni, avallando le richieste delle aziende del settore sia costruttrici che utilizzatrici.
Il corso è finanziato da Regione Lombardia, il coordinatore del progetto è l'istituto James Clerk Maxwell di Milano, e i partners oltre ad AIAT: IISS National Avio School, Università degli Studi Milano Bicocca, Università degli studi dell'Insubria, Università LIUC-Carlo Cattaneo, Nimbus srl, Aersud Elicotteri srl, Helicopters italia, Advance Aviation Technolgy srl, Italdron srl, Pro S3 srl, EuroUSC, The Fab Lab, Elifriulia, Omnicon, Helicampro, Dronezine.
Maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.ingegneriambientali.it

 

La scadenza per presentare la propria candidatura e' il 6 novembre 2015.

Il bando per la partecipazione e la scheda di iscrizione sono disponibili sul sito http://www.maxwell.mi.it/wp-content/uploads/2015/09/Bando-IFTS.pdf

Maggiori informazioni sono reperibili nel documento scaricabile e possono esser richieste all'indirizzo: ifts@maxwell.mi.it

 





Fonte:


Download - Tecniche di monitoraggio e analisi ambientale con sistemi aerei a pilotaggio remoto..pdf

Clicca qui per vedere tutte le notizie di questa categoria

AIAT è la migliore piattaforma per chi cerca e per chi offre lavoro per i professionisti dell'ambiente