TERRITORI di MONTAGNA e SVILUPPO LOCALE: PROGETTARE con i FONDI EUROPEI

II edizione - Domodossola (VB) - febbraio/giugno 2015

ISCRIZIONI APERTE da lunedì 12 gennaio 2015

Il corso è organizzato dall'associazione ARS.UNI.VCO con collaborazione di Università Piemonte Orientale , Università della Montagna ed Ordine Ingegneri VCO e si terrà a Domodossola presso il Collegio Mellerio Rosmini.

Si svolgerà in SEI MODULI non propedeuciti l'uno dall'altro, a partire dalla giornata di venerdì 13 febbraio 2015, ciascuno della durata di otto ore, a cadenza tri-settimanale, nella giornata di venerdì.

Il percorso didattico proposto nell'ambito del Corso TERRITORI di MONTAGNA e SVILUPPO LOCALE: PROGETTARE con i FONDI EUROPEI si pone come finalità quella di analizzare e valutare alcuni aspetti chiave della progettazione europea e dei suoi strumenti e fondi principali, con specifico riguardo ai territori montani. La struttura del corso è di tipo modulare: sono stati infatti individuati sei ambiti tematici corrispondenti ciascuno ad un modulo di approfondimento. Dopo un primo modulo di carattere metodologico ed introduttivo, che sarà centrato in particolare sulla logica e gli strumenti del Project Management, si svilupperanno cinque moduli successivi i cui contenuti costituiranno dei focus specifici ed indipendenti l'uno dall'altro, fruibili anche distintamente, sui programmi attivati ed i relativi bandi aperti (ad es. FONDI DIRETTI, FONDI STRUTTURALI, HORIZON 2020, LIFE+, CREATIVE EUROPE, LIFE+, ecc.).  

Ordine Ingegneri VCO ed Ordine Architetti Novara e VCO riconosceranno n. 8 CFP per CIASCUN modulo frequentato dai relativi iscritti.

Per maggiori informazioni sul corso ed iscrizioni visitare il sito ARS.UNI.VCO

Ai soci AIAT è riservata la riduzione sulla quota di iscrizione riservata agli enti convenzionati ed è disponibile un posto gratuito per ciascun modulo per un socio AIAT neolaureato o studente in cerca di occupazione. Chi fosse interessato a tale posizione deve inviare la propria candidatura all'indirizzo segreteria@ingegneriambientali.it inviando CV e lettera di motivazione. In caso di più candidature sarà selezionato il candidato sulla base dei documenti richiesti ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo di AIAT che, se necessario, sarà supportato nella decisione dal Comitato Scientifico. 





Fonte:


Download -

Clicca qui per vedere tutte le notizie di questa categoria

AIAT è la migliore piattaforma per chi cerca e per chi offre lavoro per i professionisti dell'ambiente