La Sicilia e i suoi rifiuti: Tutto cambia affinché nulla cambi......o NO....? - Catania 15 aprile 2016

Le Ciminiere Viale Africa, Catania - 15 aprile 2016

Che in passato la quasi totalità dei rifiuti sia finita in discaricasenza un trattamento adeguato è arcinoto. Che si stia continuando a trasferire alle generazioni future il 90% dei nostri rifiuti, seppellendoli, e "dimenticando" che gli stessi ricompariranno inesorabilmente in termini di contaminazione del terreno e delle falde con i relativi costi, come del resto la Magistratura giornalmente ci ricorda, è altrettanto noto. Forse è meno noto, e appare per certi versi paradossale, come proprio i gestori privati delle discariche, almeno i più avveduti, siano i primi a richiedere oggi un cambio nel modello di gestione rendendosi conto che non si potrà all'infinito cercare nuove volumetrie di abbanco. Certo un modello alternativo richiede tanti elementi, a partire dalle più appropriate forme di raccolta, alla realizzazione di impianti realmente utili e localizzati in maniera sostenibile, ad un cambio di passo nella gestione e nella cultura del bene pubblico da parte di amministratori ma anche di tutti i singoli cittadini.

AIAT Sicilia (GRB), in collaborazione con AIAT nazionale e l’Osservatorio dei RotaryClub di Catania fa il punto sulla condizione attuale e sugli sviluppi prospettici e, attraverso il confronto con altre realtà a livello nazionale ed alcuni dei principali attori regionali del mondo dei rifiuti, evidenzia poche chiare linee di indirizzo da attuare presto per avviare la Sicilia ad unagestione realmente integrata, non solo nel rispetto del territorio e della popolazione presente ma soprattutto di quella futura. 

Maggiori informazioni sono reperibili nella locandina scaricabile. 





Fonte:


Download - Brochure Convegno Rifiuti AIAT- 15 aprile 2016.pdf

Clicca qui per vedere tutte le notizie di questa categoria

AIAT è la migliore piattaforma per chi cerca e per chi offre lavoro per i professionisti dell'ambiente